26 Agosto 2015

Comunicato Stampa "8" Cadimi Addosso

BY:

(…) Come i vagiti reali sono i tangibili segni della vita che inizia e principia, così quelli metaforici indicano la nascita di una nuova opera d'arte che per la prima volta si mostra al mondo. Dunque il recondito gioco di parole racchiuso nell'ossimoro può essere tradotto come la volontà, da parte dell'associazione, di mostrare al pubblico le più attuali esternazioni della creatività, ma non in modo casuale, bensì coinvolgendo gli artisti attorno ad un tema intrigante ed apportatore di interessanti prove, come testimonia il titolo stesso della mostra “8” Cadimi addosso. Quest'ultimo vede l'unione di un numero e di una locuzione che nasconde metaforicamente il vero senso della mostra che gli artisti sono chiamati ad interpretare: il bisogno di equilibrio. Certo, ci sono svariati settori del sapere umano che definiscono l'equilibrio, come la fisica o la chimica, ma credo che in merito alla specificità della mostra, e con particolare riferimento al numero otto ritenuto simbolo dell'armonia universale, esso sia da ritenersi come uno stato in cui ogni cosa è al giusto posto, partendo dalla natura per giungere all'uomo. E' chiaro che questo ha innata in sé la necessità di mantenere saldo il suo baricentro sia interiore che esteriore, ma quando si lascia traviare dalle futili contingenze, perde l'armonia e si incammina verso l'autodistruzione. L'arte pertanto, grazie al suo potere educativo, alla sua evocatività ed alla sua capacità di stimolare pensieri e dialoghi, riveste un ruolo sostanziale per evitare questi sbandamenti da parte dell'uomo.

Siro Perin (Estratto dal testo critico , pubblicato sul catalogo della mostra 8 Cadimi Addosso)

 

"8" CADIMI ADDOSSO

Mostra collettiva di arti visive, IV edizione

Cisterne Romane - Palazzo Duchi d’Acquaviva – Atri (TE)

27 Agosto – 14 Settembre 2015

 

ATRI - L'arte contemporanea torna ad essere protagonista ad Atri, dal 27 Agosto al 14 Settembre, presso il suggestivo spazio espositivo delle Cisterne Romane di Palazzo Duchi d’Acquaviva con le opere di grandi Maestri internazionali e di giovani talenti emergenti locali.

La collettiva “8” Cadimi Addosso, realizzata con il contributo di Fondazione Tercas e Comune di Atri, è organizzata dall’Associazione Culturale Vagiti Ultimi. Saranno esposte le opere inedite sul tema dell'equilibrio, create ad hoc da nove artisti nazionali ed internazionali. Le discipline artistiche coinvolte comprendono pittura, scultura, fotografia e installazioni performative.

“8” Cadimi Addosso rappresenta la quarta tappa di un percorso iniziato nel settembre del 2012. Il progetto negli anni si è caricato di crescente valore e spessore artistico, in un climax ascensionale che ha consacrato l’evento tra i principali di arte contemporanea della regione Abruzzo. Nell’esordio, del 2012, è stato presentato “Freak. Il diverso”; nel 2013 “Latenti Numeri. La matematica nell’arte”; nel 2014 “Ante Mortem” che ha visto protagonista Alberto di Fabio con un omaggio al padre Pasquale “da Padre in figlio” e altri aurtori di fama come Adam Martinakis, El Gato Chimeney, Rita Antonioli, Sorin Purcaru, Enzo Guaricci.

Il progetto Vagiti Ultimi, muove i suoi primi passi con l’intento di consacrare Atri - città ricca di preziosi espressioni di arte del passato - anche come città d’arte contemporanea. Attraverso il confronto dialettico e multiforme dei linguaggi di grandi Maestri e di giovani emergenti, porta in scena le contraddizioni sempre mutevoli dell’epoca coeva. Abbraccia una visione glocal, attraverso la quale mira a riportare le tensioni e i guizzi internazionali nel terreno sempre sorprendente e fertile del locale. “...la rassegna è nobilitata da un contesto ricco di storia, arte e cultura come quello della città di Atri (…). I locali in cui si svolge l'esposizione sono un susseguirsi di stanze sotterranee costruite con solide rocce e dai soffitti culminanti in volte (…) luogo storico ed evocativo ideale per accogliere il percorso intellettuale della mostra ed unire così, in un insieme sinergico, l'antico passato della città con i “vagiti ultimi” della sua cultura cosmopolita contemporanea.” (Siro Perìn, tratto dal testo della critica incluso nel catalogo della mostra).

L’inaugurazione della collettiva avrà luogo giovedì 27 agosto, a partire dalle ore 18.30. Alla presenza degli artisti, delle autorità e degli organizzatori, Vagiti Ultimi apre i battenti con la perfomance musicale a cura del duo diSincontri. Il finissage si terrà sabato 12 settembre alle ore 18; Dimitri Ruggeri, pioniere della “poesia di reportage”, presenterà “Equilibrio Sottozero”.

Orari di apertura al pubblico: tutti i giorni 10:30-12:30, 16:30-19:30, 21:30-23:00. Chiuso il lunedì mattina. Ingresso libero.

Ufficio Stampa Vagiti Ultimi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vagiti Ultimi Presidente: Marta Lupoletti; Ideatore: Luciano Lupoletti; Curatrice: Daniela Martella; Operatore d’arti visive/Art Director Catalogo: Tonino Bosica; Critico: Siro Perin. Ufficio Stampa: Maria Serena Manco, Alessandra Pelusi.

Info: Daniela Martella tel +39 339 1392943 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. /www.vagitiultimi.com

Organizzazione mostre collettive a tema di alto livello.

 

L'associazione culturale “Vagiti Ultimi” organizza mostre collettive di Arti Visive in location d'eccezione.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!